Certificazione Persona

Corsi di saldatura e Certificazione FGAS

Home / Certificazione / Certificazione Personale
FGAS: operatori addetti alla manipolazione di gas fluorurati

Certificazione degli operatori addetti alla manipolazione di gas fluorurati (FGAS).

STS è Organismo di Certificazione del Personale accreditato da Accredia e designato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per la certificazione degli addetti a svolgere attività su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti taluni gas fluorurati a effetto serra (Regolamento CE 2015/2067).
STS gestisce gli esami di qualifica del personale soggetto, secondo quanto previsto dalle prescrizioni del DPR 146/2018 e del Regolamento Tecnico ACCREDIA (Prescrizioni per l’accreditamento di Organismi operanti le certificazioni delle persone addette alle attività di cui ai Regolamento CE 2015/2067) per gli operatori di:

Tipo di attività svolta

Categoria 1
  • Controllo delle perdite di applicazioni contenenti almeno 3 kg di gas fluorurati ad effetto serra e di applicazioni contenenti almeno 6 kg di gas fluorurati a effetto serra dotate di sistemi ermeticamente sigillati;
  • recupero, Installazione e manutenzione o riparazione.
Categoria2
  • Controllo delle perdite di applicazioni che non comportino un intervento sui circuiti frigoriferi contenenti gas fluorurati a effetto serra;
  • recupero, installazione, e manutenzione o riparazione delle apparecchiature di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti meno di 3 kg di gas fluorurati a effetto serra o, nel caso di sistemi ermeticamente sigillati, etichettati come tali, meno di 6 kg di gas fluorurati a effetto serra.
Categoria 3
  • Recupero di gas fluorurati su apparecchiature di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti meno di 3 kg di gas o, nel caso di sistemi ermeticamente sigillati, etichettati come tali, meno di 6 kg di gas fluorurati a effetto serra.
Categoria 4
  • Controllo delle perdite di applicazioni contenenti almeno 3 kg di gas fluorurati  o, nel caso di sistemi ermeticamente sigillati etichettati come tali, almeno 6 kg di gas fluorurati a effetto serra purché non comporti un intervento sui circuiti frigoriferi contenenti gas fluorurati a effetto serra.
Documenti

Regolamento generale di certificazione (Allegato 2)

Scarica Documento

Regolamento per la certificazione uso del logo (Allegato 0)

Scarica Documento

Modulo richiesta offerta per la certificazione di personale (Allegato 8)

Scarica Documento

Modulo per autocertificazione (Allegato 9)

Scarica Documento
Saldatori

Certificazione dei saldatori (patentino di saldatura)

Cosa significa qualificare il saldatore?

Significa ottenere il “Patentino di saldatura”, ovvero verificare competenze, attitudini di chi richiede la qualifica, rispetto al processo utilizzato (elettrodo – filo continuo – TIG – ecc.), la sua capacità di saper applicare le migliori condizioni tecniche, di preparazione del giunto, di pulizia, di regolamentazione dei parametri di saldatura.

Il saldatore qualificato non può garantire o certificare il lavoro eseguito.

Con parole ancora più semplici. La qualifica del saldatore tutela l’impresa dal rischio derivato dall’utilizzo di personale non adeguatamente preparato.

La qualificazione dei saldatori (Il patentino) si ottiene in conformità alla norma UNI EN ISO 9606 – “Prove di qualificazione dei saldatori – Saldatura per fusione”

Parte 1: Acciai
Parte 2: Alluminio e leghe di alluminio
Parte 3: Rame e leghe di rame
Parte 4: Nichel e leghe di nichel
Parte 5: Titanio e leghe di titanio, zirconio e leghe di zirconio

Tutte le qualifiche dei saldatori (Patentini) si possono ottenere o in azienda o presso le Scuole di saldatura riconosciute da STS CERTIFICAZIONI presenti sul territorio nazionale.

Documenti:

Regolamento generale di certificazione del personale (Allegato 1)

Scarica Documento

Regolamento per la certificazione uso del logo (Allegato 0)

Scarica Documento

Modulo richiesta offerta per la certificazione di personale (Allegato 7)

Scarica Documento
Operatori di saldatura

Cosa significa qualificare l’operatore di saldatura?

Significa ottenere un riconoscimento per l’abilitazione all’utilizzo della macchine automatizzate o robotizzate e verificare l’attitudine di chi richiede la qualifica, rispetto al processo di saldatura meccanizzato o robotizzato, la capacità di saper applicare le migliori condizioni tecniche, di verifica del giunto, di pulizia, di regolamentazione dei parametri di saldatura.

L’operatore di saldatura non è un saldatore qualificato, non può garantire o certificare il lavoro eseguito. La qualifica dell’operatore di saldatura tutela l’impresa dal rischio derivato dall’utilizzo di personale non adeguatamente preparato

Certificazione degli operatori di saldatura in conformità alla norma UNI EN ISO 14732 – “Personale di saldatura – Prove di qualificazione degli operatori di saldatura e dei preparatori di saldatura per la saldatura completamente meccanizzata ed automatica di materiali metallici”.

Tutte le qualifiche degli operatori di saldatura (QW) si potranno ottenere presso la propria sede.

Documenti:

Regolamento generale di certificazione del personale (Allegato 1)

Scarica Documento

Regolamento per la certificazione uso del logo (Allegato 0)

Scarica Documento

Modulo richiesta offerta per la certificazione di personale (Allegato 7)

Scarica Documento
Brasatori

Certificazione dei brasatori (patentino di brasatura)

Cosa significa qualificare il brasatore?

Significa ottenere il “Patentino di brasatura”, ovvero verificare competenze, attitudine, capacità di saper applicare le migliori condizioni tecniche, di preparazione del giunto, di pulizia, di regolamentazione dei parametri di brasatura, di chi richiede la qualifica.

Il brasatore qualificato non può garantire o certificare il lavoro eseguito.

Con parole ancora più semplici! La qualifica del brasatore tutela l’impresa dal rischio derivato dall’utilizzo di personale non adeguatamnte preparato.

La qualifica del brasatore si ottiene in conformità alla norma UNI EN 13585 – “Brasatura forte – Qualificazione dei brasatori e degli operatori per la brasatura forte”

Tutte le qualifiche dei brasatori (QB) si possono ottenere o in azienda o presso le Scuole di saldatura riconosciute da STS CERTIFICAZIONI presenti sul territorio nazionale.

Documenti

Regolamento generale di certificazione (Allegato 1)

Scarica Documento

Regolamento per la certificazione uso del logo (Allegato 0)

Scarica Documento

Modulo richiesta offerta per la certificazione di personale (Allegato 7)

Scarica Documento
Impiantisti - operatore post contatore GAS UNI 11554 (Servizio non ancora disponibile)

Certificazione degli operatori addetti alla manipolazione di impianti a gas di tipo civile.

UNI 11554:2014 “Attività professionali non regolamentate – Figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile alimentati da reti di distribuzione – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”, destinata agli operatori del post contatore gas.

La Norma apre nuovi e importanti scenari nell’ambito degli impianti a Gas.

Nell’ottica di una prevedibile evoluzione verso standard europei più professionalizzanti, tutte le figure che operano nell’ambito della progettazione, installazione e manutenzione degli impianti alimentati a gas sono invitati a certificarsi. Anche se a tutt’oggi la norma UNI 11554 è su base volontaria, e non ancora obbligatoria come potrebbe essere in un prossimo futuro, appare oltremodo evidente la grande opportunità che la UNI 11554 offre agli operatori di imporsi sul mercato come garanzia di una installazione secondo la regola dell’arte e quindi di sicurezza per gli utenti.

La norma definisce i requisiti di

  • conoscenza
  • abilità
  • competenza

di coloro che operano sugli impianti a gas combustibili della 1ª, 2ª, 3ª famiglia (secondo UNI EN 437) di tipo civile alimentati da reti di distribuzione.

La norma si rivolge a coloro che:

  • Progettano, installano, rimuovono, ispezionano, sottopongono a collaudo, prova o verifica, mettono in servizio e mantengono in stato di sicuro funzionamento gli impianti alimentati a gas;
  • Scelgono, installano, rimuovono, sottopongono a prova o verifica, mettono in servizio e manutengono gli apparecchi a gas e loro componenti.

La norma prevede tre profili professionali per ognuno dei quali individua 2 livelli differenziati per la portata termica, e per la pressione di alimentazione, dell’impianto. Ogni persona può essere certificata anche più profili professionali.

Profili professionali RT – Responsabile Tecnico (Profilo A) INST – Installatore (Profilo B) MT – Manutentore (Profilo C)
Livelli 1° Livello (Civile ≤ 1000Kw) 2° Livello (Domestico ≤ 35Kw) 1° Livello (Civile ≤ 1000Kw) 2° Livello (Domestico ≤ 35Kw) 1° Livello (Domestico ≤ 1000Kw) 2° Livello (Domestico ≤ 35Kw)

Il conseguimento della certificazione passa attraverso alcuni steps:

  • prova scritta: ha lo scopo di verificare le conoscenze; consiste in 20 domande a risposta multipla. Il candidato deve rispondere correttamente all’ 80% dei quesiti. Tempo max 50 minuti;
  • colloquio per approfondire il livello delle conoscenze, competenze e capacità relazionali acquisite dal candidato. Tempo 15 minuti;
  • simulazioni di situazioni reali operative come ad esempio operazione di tipo manuale relativa ad installazione o manutenzione; risoluzione di una condizione di pericolo potenziale e/o immediato; stesura di un rapporto tecnico con documentazione allegata.

La certificazione ha validità 8 anni.

Tutte le prove devono essere effettuate nell’ordine indicato e il superamento di una prova è indispensabile per accedere alla prova successiva.

Documenti

Regolamento generale di certificazione (Allegato 5)

Scarica Documento

Regolamento per la certificazione uso del logo (Allegato 0)

Scarica Documento

Modulo richiesta offerta per la certificazione di personale (Allegato 10)

Scarica Documento
Opzione filtro

Nessun evento

X
X